Il risveglio della kundalini

10 febbraio, 2012

Veritas

Il risveglio della kundalini

Gesù circa 2000 anni fa ha detto:

«Felice colui che è esistito già prima di venire all’esistenza! Se voi divenite miei discepoli e capite queste mie parole, esse potranno servirvi di fondamento. In verità avete cinque alberi in Paradiso che non cambiano né d’estate né d’inverno e le loro foglie non cadono. Colui che li conosce non assapora le morti».
(Vangelo di Tommaso, 19)

«[…]Se vi domandano: “Qual è la caratteristica del vostro Padre che vive in voi?” rispondete loro: “È allo stesso tempo movimento e quiete”»
(Vangelo di Tommaso, 50)

Sri Aurobindo nel nostro secolo scrive:

Quando l’oscurità si farà più profonda soffocando il petto della terra
e la mente corporea dell’uomo sarà l’unica lampada accesa,
come quello d’un ladro nella notte sarà il passo felpato
di colui ch’entra non visto nella propria casa.
Una Voce parlerà, appena udibile, l’anima obbedirà,
un Potere s’introdurrà di soppiatto nella camera interiore della mente,
un incanto e una dolcezza apriranno le chiuse porte della vita
e la bellezza conquisterà la resistenza del mondo,
la Luce-di-Verità catturerà la Natura di sorpresa,
un’azione furtiva di Dio costringerà il cuore alla beatitudine
e la terra diventerà inaspettatamente divina.
(Sri Aurobindo, da Savitri)

Tanto accomuna le affermazioni del maestro Gesù con la poesia di Sri Aurobindo!
Cosa Cristo ci esorta a comprendere? A cosa si riferisce parlando di alberi che non cambiano né d’estate né d’inverno e sono sempreverdi, conosciuti i quali non si assaporano le morti? Cosa intende quando sprona i discepoli a definire il Padre che vive in loro allo stesso tempo movimento e quiete?
E Aurobindo? a quale voce si riferisce? di quale potere parla capace di aprire con dolcezza ed incanto le chiuse porte della vita? cosa sono queste porte, spalancate le quali la bellezza conquisterà la resistenza del mondo, la Luce-di-Verità catturerà la Natura di sorpresa, un’azione furtiva di Dio costringerà il cuore alla beatitudine e la terra diventerà inaspettatamente divina?

La risposta a questi come ad altri misteri è da ricercarsi dentro di noi ove risiede l’unica vera ricchezza, la più grande cui si possa protendere, capace di consentire la comprensione rivelando il tutto alla luce di verità.
La chiave per aprire le chiuse porte della vita è da identificarsi nell’energia dello spirito, la Kundalini, il risveglio della quale ci concederà di non assaporare le morti, permetterà alla luce di verità di permeare in tutto, ma in particolar modo consentirà al cuore di aprirsi alla beatitudine e la terra diventerà divina!

Home
, , , , ,

About Giulia

Copyright © ViaVeritasVita.net 2011-2015. Tutti i diritti sono riservati.

View all posts by Giulia

No comments yet.

Leave a Reply