La sacralità del sesso tra le Fiamme Gemelle

11 maggio, 2014

Amore e Spiritualità

Il sesso tra le fiamme gemelle? Sesso sacro!

È proprio la consapevolezza della sua sacralità che ha portato a secoli e secoli di avversione e distorsione. Relegato al rango delle pulsioni del basso corporeo, il sesso sacro è in realtà la via d’accesso all’infinita essenza divina, che è in noi e fuori di noi, rappresentando l’unione profonda di due creature che si fondono perdendo i confini dei singoli corpi per divenire la stessa e unica entità.

Né separazione né confine, ma un meraviglioso Uno fatto di “carne che si fa spirito”.

Depositarie di conoscenze ancestrali, le Fiamme Gemelle, attraverso la sacralità dello scambio, alimentano il loro fuoco sacro che, inondando i chakra di ulteriore nuovo fermento, concede loro la visione sempre più chiara della rispettiva missione sulla terra permettendo altresì al processo di purificazione di continuare il proprio lavoro interiore.
Nel profondo stato alterato di coscienza c’è la rivelazione dell’identità umana, decodificata passo dopo passo dall’entità sacra che si è andata creando. L’immersione in un piano vibrazionale differente annulla lo spazio e il tempo proiettando la coppia sacra in un non-spazio non definito fatto di pura energia tangibile, che dona calore e nutrimento interiore. Nella visione dei colori più intensi dell’anima, all’unisono le due casse di risonanza accolgono i doni del divino che penetrano al loro interno attraverso tutti i punti energetici completamente aperti, entrando a far parte di un flusso-vortice che proietta al di là dell’inverosimile.

Il profondo stato meditativo in cui si giunge porta ad un estraniamento dal corpo, un distacco momentaneo che esalta solo ed esclusivamente lo spirito governando i moti del cuore unico delle Fiamme; esse si perdono in una ritualità sconosciuta appartenente ad una sorta di danza mistica, rivelatrice di profondità sconosciute alla realtà ordinariamente vissuta. Il legame alla Coscienza Cosmica si rivela in opere e parole appartenenti ad un linguaggio universale che parte dal cuore del Dio-Cosmo, Padre e Madre, Pensiero Vivente e arriva velocemente al cuore unico della coppia sacra che in questo modo cresce sempre più nella sua consapevolezza e nella sua sacralità abbandonandosi alla Coscienza Cristica che li governa totalmente.
L’energia maschile e l’energia femminile ritrovano il loro perfetto equilibrio nell’annullamento della loro opposizione, creando quell’unità che schiude all’armonia celeste; i due esseri si liberano così dalla scorza bestiale divenendo quel Microcosmo fatto ad immagine e somiglianza del Macrocosmo.
Non più esseri umani ordinari, ma in evoluzione! Esseri umani che hanno accolto la chiamata dell’energia creatrice in loro, la Shakti, scintilla della Matrix Divina, l’energia creatrice cosmica, aprendo le porte alla metamorfosi.

L’evoluzione dell’umanità è nella coppia! Il segreto è nel riequilibrare il maschile e il femminile fondamento della Legge dell’Universo, della Legge Divina del vero Sistema di vita! Tutto funziona secondo tale principio. Tutto funziona perfettamente se c’è tale equilibrio. La gioia, la pace, la serenità, la felicità, l’amore sono il risultato immediato di tale riequilibrio. La Liberazione!

Eliminare una di queste due energie dal sistema di vita significa mortificarlo, disequilibrarlo, volere che si continui a brancolare nel buio, nel torbido, allontanandoci dalla Verità.
Conservarci in uno stato involuto, questo lo scopo. Non consentire il superamento dello stato “bestiale”, questo il disegno. Il tutto per tenerci lontani dalla Luce, fonte di amore e verità.

Ecco l’importanza della Consapevolezza delle Fiamme data loro dalla Conoscenza acquisita che genera sempre più luce in loro e intorno a loro.

L’amore attraverso la sua forza porta alla verità di ciò che siamo: esseri in evoluzione, proiettati al raggiungimento del divino che è in noi da sempre.

«Ascolta Tommaso. Dio è coppia: Sposa e Sposo. Tutto quello che è vivente è coppia. L’uomo credette Uno ciò che era soltanto a metà. Vide in Dio il Padre e rifiutò la Madre. Questo è l’errore diabolico. La vita fu spezzata in due parti, il Bene e il Male. Una metà dell’infinito Bene fu creduta Male. Così anche l’uomo fu spezzato: si vergognò di una parte dei suoi pensieri e li nascose. Ecco Tommaso, come fu perduto il Regno. Era il Regno della felicità, ma l’uomo non ne fu degno, perché amò il dolore e respinse la Saggezza. Da allora la Sposa soffre, lontana dallo Sposo, e il Regno è vuoto. Hai capito perché è avvenuto questo?»
«Sì mio dolce maestro. Perché, prima, eravamo uno e poi siamo divenuti due».
«E ora che siete due, cosa dovete fare? Cosa dovete fare?»
«Dobbiamo farci uno nello spirito, ricostruendo con te, che sei Amore, la perfetta Trinità, perché tu sei nel cuore delle coppie che sono nel Tutto».
[Mario Pincherle, Il Quinto Vangelo, Commento].

È proprio questa la chiave: riscoprire e coltivare la sacralità dell’unione, scardinare anni di avversioni e incrostazioni fasulle e riscoprire la verità dell’essenza! Il sesso sacro è elevazione spirituale e comunione divina!

ReFenix&Giulia.

Home
, ,

About ReFenix&Giulia

Copyright © ViaVeritasVita.net 2011-2015. Tutti i diritti sono riservati.

View all posts by ReFenix&Giulia

No comments yet.

Leave a Reply